Zoi: la bakery dove il cibo diventa amore e benessere

Zoi bakery Arese
Torta di zucca

 

Il lavoro mi porta spesso in giro per locali e ristoranti di diverso tipo: ho davvero assaggiato di tutto e non mi sono di certo fatta sfuggire l’occasione quando ad invitarmi è stata Zoi Bakery di Arese: un angolino di pace e benessere, da luci soffuse e atmosfere rilassanti, che sa accontentare i gusti di tutte noi che vogliamo mangiare sano e con gusto.

Non era la prima volta che andavo a cena da Zoi, (lo confesso) ma quella che vi racconterò nell’articolo è stata una piacevole serata tra simpatiche blogger che hanno condiviso del buon cibo, un assaggio di laboratorio pratico di cucina naturale e dell’ ottimo vino.

Zoi bakery è un ristorante, ma non solo: caffetteria, panetteria e anche spazio             yoga per sperimentare salute e benessere a tutto tondo con uno stile 100% vegetariano.

Ospitata per un aperitivo di presentazione del locale me ne sono letteralmente innamorata: un inizio di tutto rispetto quello che mi è stato proposto con dei gustosissimi falafel serviti con maionese vegana e crema alla barbabietola. Altri due piatti dai simpaticissimi nomi hanno completato le entrée: “Ma pensa te!”, una tartare di carota marinata con fiori di sambuco, olio affumicato e basilico su salsa di sesamo bianco e “Eden – le verdure d’autunno”: verdure cotte sottovuoto abbinate ad altre fermentate su crema di anacardi con teff, carbone vegetale e birra doppio malto.

Tutte queste delizie portano ovviamente la “firma” di uno chef di tutto rispetto: parlo di Michal Durak, ingegnere di formazione, appassionato di cucina, di yoga e filosofia proprio come sua moglie Lucia, socia del ristorante.

Zoi Arese
Ricetta torta di zucca

Dopo l’aperitivo si è svolta la vera e propria cena che mi ha conquistata a tal punto da non avere dubbi su cosa proporre alle mie incontentabili amiche al prossimo appuntamento! Un esempio? “Gemista” , fiori di zucca (che adoro da sempre) ripieni di risotto al pomodoro e aneto distesi su una crema di zucca, salsa di pomodoro, olio di zucca e germogli di maggiorana; “Femme fatale” tagliolini di patate essiccate su crema di funghi e patate, champignon freschi e tartufo sott’olio e “Non ci credo”, barbabietola cotta al forno per 12 ore ed essiccata per altrettante ore, saltata in padella con timo e aglio in camicia.

Per la gioia del nostro palato poi, l’ottima “Pumpkin cake” a chiudere magistralmente la cena: una torta alla zucca arricchita con bacche di Goji una base di amaranto soffiato, prugne, uvetta e completata da semi di zucca caramellati in forno.

Una serata indimenticabile: ottimo cibo e ottima compagnia in un locale che conquista già dalla prima volta.

…Consigliatissimo!:)

Ps: se volete cominciare a sperimentare qualche semplice ricetta naturale, magari partendo dalla colazione, …leggete qui  

Baci!

Torta zucca Zoi
Impiattare torta di zucca
Cristiana Banchetti
Cristiana Banchetti

Attrice, sognatrice compulsiva e blogger multitasking.

Seguitemi nei miei Social Network

SEGUIMI

Cristiana Banchetti

Copyright © Cristiana Banchetti - Rimmel A Colazione. Tutti i diritti riservati
Normativa Privacy (G.D.P.R.) - Cookie Law