Tre consigli (sperimentati dalla sottoscritta) per dormire meglio

Ammetto di non aver mai avuto problemi a “prender sonno”.

Fino a qualche mese fa ho sempre riposato molto bene, svegliandomi al mattino carica ed energica, pronta ad affrontare con grinta i mille impegni con cui generalmente riempio le mie giornate.

Di insonnia  e di difficoltà nell’addormentarsi avevo solo sentito parlare amiche  e conoscenti afflitti e infastiditi da questa seccatura, ma senza comprendere fino in fondo le conseguenze di notti trascorse a “contare le pecore”.

Almeno…questo succedeva fino a qualche settimana fa.

Io e l’insonnia

Ho cominciato facendo sempre più fatica ad addormentarmi: a girarmi e rigirarmi nel letto cercando una posizione che potesse darmi un po’ di sollievo, rilassarmi e finalmente farmi riposare. Sinceramente visto che per me rappresentava una novità,  pensavo sarebbe stata una situazione temporanea pronta quindi a risolversi in breve tempo. Ma così non è stato e ancora oggi ammetto ahimè di avere qualche difficoltà a “prender sonno”.

Senza dubbio il cambio di stagione non mi ha aiutato, ma non credo sia stata l’unica causa di questa mia difficoltà.  Al cambio stagione infatti aggiungo lo stress, i ritmi frenetici…e i mille pensieri che affollano la nostra mente…soprattutto in certi momenti della nostra vita.

In questo ultimo periodo ammetto di aver più volte cercato qualcosa che potesse aiutarmi a ritrovare una situazione di pace e relax in grado di allontanare il più possibile situazioni stressanti.

E sapete  una cosa? Credo proprio di aver “imboccato” la strada “giusta”, perché i rimedi che sto sperimentando sento che mi stanno giorno dopo giorno dando una mano!

Cosa ho fatto per combattere l’insonnia

1-Innanzitutto ho creato una playlist con musica che mi aiuta e favorire il rilassamento. Da sempre sono molto attratta dallo stile indiano, ma la scelta è del tutto personale: cominciate ad ascoltarne un po’, sono certa che così facendo troverete  la melodia che toccherà il vostro cuore e la vostra anima nel profondo.

2- Praticate yoga: io lo faccio da anni e anche se a momenti alterni devo ammettere che riesce sempre a farmi ritrovare il “centro”. Cosa intendo?

Dedicatevi a questa disciplina e sono certa che presto lo capirete anche da soli..

3- Scegliete una buona tisana da sorseggiare a luci soffuse, magari prima di “infilarvi” sotto le coperte. Io, visto la mia difficoltà nell’addormentarmi e rilassarmi, in questo periodo sto provando le “Erbe della notte” di ESI: un integratore alimentare 100% naturale costituito da una miscela di piante officinali selezionate con l’aggiunta di Passiflora, Tiglio, Camomilla ed Escolzia che favoriscono il rilassamento mentale stimolando un sonno naturale e più profondo.

Erbe della notte_tisana
Rilassarsi con le Erbe della notte di Esi

Cosa ne dite? Avete anche voi qualche consiglio da condividere per recuperare il “sonno perduto”?

..Buon relax!

ps..siete “cadute” vittime del mal di gola? Leggete come combatterlo qui!:)

 

Cristiana Banchetti
Cristiana Banchetti

Attrice, sognatrice compulsiva e blogger multitasking.

Seguitemi nei miei Social Network

SEGUIMI

Cristiana Banchetti

Copyright © Cristiana Banchetti - Rimmel A Colazione. Tutti i diritti riservati
Normativa Privacy (G.D.P.R.) - Cookie Law