A “spasso” nell’ Alto Monferrato grazie a Brachetto d’Acqui

Una giornata indimenticabile trascorsa “girovagando” nell’Alto Monferrato per scoprirne eccellenze gastronomiche e paesaggistiche..cosa poter chiedere di più!?

Forse una buona compagnia con cui brindare per condividere questa esperienza? ..C’era! E insieme ad amiche meravigliose, immancabile  e protagonista indiscusso, lui: il famoso Brachetto D’Acqui

Il territorio del Brachetto D'Acqui
La magia dell’Alto Monferrato

UN TERRITORIO DI QUALITA’

L’ Alto Monferrato è davvero un territorio speciale. A renderlo così  da anni contribuiscono le infinite varianti di clima, il suolo e l’esposizione, che rendono il Brachetto d’Acqui e l’Acqui DOCG Rosé vini unici al mondo.

L’orografia è molto complessa tanto che crea microclimi assai differenziati. Le caratteristiche dei vini aromatici dipendono molto da fattori come l’altitudine dei vigneti, la loro esposizione, il diverso assorbimento di luminosità e calore o la vicinanza ad un fiume. Fondamentale è poi il terreno che condiziona il contenuto degli acini e la loro composizione chimica.

In questa zona si trovano terreni di diversa natura: dalle terre bianche, ricche di calcare che danno vita a vini di grande finezza ed eleganza, alle terre rosse, che esaltano il corpo, l’alcolicità e il colore, fino a terre sabbiose in grado di donare maggiore leggerezza e fragranza.

Le colline del Monferrato
La Meraviglia del Monferrato

LA MAGIA DELLE VIGNE DELL’ ALTO MONFERRATO

E’ bastato davvero poco per innamorarsi di questo territorio: il verde, la natura, le vigne, le colorate Big Bench (le panchine giganti ideate da Chris Bangle diventate un’attrazione che richiama in questo territorio innumerevoli turisti) e soprattutto…un’aperitivo a base di Brachetto d’AcquiAcqui DOCG Rosé e ottimi formaggi come la Robiola di Roccaverano DOP. Un sogno. Se non siete mai stati in questo territorio vi consiglio caldamente di programmare quanto prima una bella gita, ne rimarrete più che soddisfatti, credetemi!

IL BRACHETTO D’ACQUI DOCG

Esistono tre tipologie di Brachetto d’Acqui, ovvero il vino rosso (così detto “tappo raso”), lo spumante, il passito.

Il Brachetto d’Acqui si presenta alla vista con un intenso colore rosso rubino o porpora, nel quale spiccano riflessi violacei, tendenti al rosato o al granato chiaro. Il profumo è delicato ed aromatico, e richiama ai sentori della frutta rossa ed in particolar modo quello della rosa.

Il Brachetto d’Acqui si distingue per la sua dolcezza e per il sapore elegante, delicato e morbido.

Brachetto D'Acqui
Scoprire un vino d’eccellenza: il Brachetto d’Acqui

IL SERVIZIO E GLI ABBINAMENTI

Per il Brachetto d’Acqui la temperatura ottimale di degustazione consigliata è compresa fra 8 e 10°C. Grazie alla sua gradazione alcolica contenuta, il Brachetto d’Acqui si presta ad accompagnare soprattutto i dessert e la frutta regalando momenti di vero piacere anche ai palati meno esperti.

Ottimo con le fragole fresche o le pesche di stagione: gli aromi ed i profumi della frutta si mescolano a quelli del vino, regalando sensazioni piacevoli ed intensi profumi floreali.

Io ho assaggiato Il Brachetto d’Acqui sia con formaggi del territorio che con dessert..semplicemente una delizia per il palato!;)

 

Cristiana Banchetti
Cristiana Banchetti

Attrice, sognatrice compulsiva e blogger multitasking.

Seguitemi nei miei Social Network

SEGUIMI

Cristiana Banchetti

Copyright © Cristiana Banchetti - Rimmel A Colazione. Tutti i diritti riservati
Normativa Privacy (G.D.P.R.) - Cookie Law